Storia dell’ENTE

e operatività

1989 – Nasce Auser, Associazione per la promozione e lo sviluppo dell’autogestione dei servizi della terza età.
1995 – Auser viene riconosciuta come Ente Nazionale con finalità assistenziali.
2002 – Auser è iIscritta nel Registro nazionale delle Associazioni di promozione sociale secondo la legge 383/2000 il 9 ottobre del 2002.
2004 – Auser è iscritta nell’anagrafe unica delle Onlus.

L’Auser è insieme un modo per recuperare alla vita attiva e alla vita di cittadinanza migliaia e migliaia di lavoratrici e di lavoratori anziani, di pensionati e di pensionate. Ma è anche il mezzo col quale fare incontrare questi soggetti con altri soggetti, che vivono molto spesso di frustrazioni e di difficoltà analoghe a quelle degli anziani, per costruire con loro delle esperienze di autogoverno, di formazione culturale, di svago, persino di attività collettive organizzate, come quelle volte al restauro di alcuni ambienti naturali, domani perché no di alcuni centri di cultura o diarte che hanno bisogno di essere salvaguardati o ripristinati.” Sono le parole di Bruno Trentin , allora segretario nazionale CGIL, pronunciate in occasione della nascita dell’associazione.
Da allora, Auser è presente su tutto il territorio nazionale con una struttura che si articola su base regionale, territoriale e di circolo.
Attuale Presidente Nazionale Vincenzo Costa.

Alla Spezia è nata nel 1990 e formalmente costituita nel 1992.
Al momento, oltre la sede provinciale, è presente su quattro Comuni ed un circolo nel Comune Capoluogo; opera però con propri volontari, sulla base di convenzioni con Enti locali, su almeno altri 10 Comuni della provincia.

Settore Operatività

Assistenza sociale e protezione civile

Auser è una associazione di persone rivolta, attraverso le proprie azioni, attività , servizi prevalentemente agli anziani, ma attenta a tutte le età.
Al centro vi è la persona nel suo divenire sociale e il territorio come luogo dove essa vive affinché “insieme” si promuova una visione generale della società in cui i principi di riferimento siano giustizia, libertà, dignità degli individui, a prescindere dal genere, dall’etnia, dal credo religioso, e una visione specifica finalizzata a promuovere un’idea di vecchiaia come arco della vita, da realizzare attraverso una strategia dell’invecchiamento attivo e della valorizzazione di tutte le età e culture.
Il nostro fare volontariato civico si realizza in tanti modelli organizzativi e buone pratiche tra le quali va trovato il modo di fare sistema, incrementando la conoscenza reciproca e la capacità di collaborare e organizzare le attività per filiere.
Con i nostri progetti intendiamo dare vita a servizi straordinari, integrati e sussidiari nei quali sono messi in valore la creatività, le competenze, la conoscenza del territorio, la capacità di produrre innovazione e trasformazione sociali dei nostri volontari.

Il ruolo del volontario non si esaurisce nella soluzione di mille problemi quotidiani, è una figura di cerniera che svolge un’azione di mediazione culturale tra i cittadini e il luogo pubblico in cui opera poiché intuisce la complessità dei bisogni emergenti, se ne fa interprete e collabora alla ricerca delle soluzioni .

Le nostre azioni e i nostri progetti sono quindi orientati a:

  • Contrastare ogni forma di esclusione sociale.
  • Migliorare la qualità della vita delle persone.
  • Diffondere la cultura e la pratica della solidarietà e della partecipazione.
  • Valorizzare l’esperienza, le capacità, la creatività e le idee degli anziani.
  • Sviluppare i rapporti di solidarietà e di scambio con le generazioni più giovani.
  • Territorio Operatività : Provinciale

    I nostri interventi e progetti in questi anni, in rete con altre Associazioni ed Istituzioni pubbliche, hanno riguardato:
    IMPEGNO in favore dei Beni Comuni;  memoria delle persone e dei territori, biodiversità, identità, legalità, valore della conoscenza, ecc. cura di giardini urbani;
    IMPEGNO nei musei, biblioteche, siti d’arte; creazione di percorsi educativi intergenerazionali ;
    IMPEGNO nella lotta allo spreco e nella tutela dell’ambiente;
    IMPEGNO contro la violenza su donne, bambini,anziani
    IMPEGNO nella costruzione di una diversa, più avanzata, concezione della solidarietà, anche attraverso la partecipazione al “Programma di intervento a contrasto delle disuguaglianze e delle povertà”.

    Queste attività e progetti si sono sviluppati, talora su base provinciale, tal’altra , attraverso i circoli, su base strettamente comunale.

    Carta dei Valori Associativi

    L’Auser é una “Associazione di progetto” tesa alla valorizzazione delle persone e delle loro relazioni, ispirata a principi di equità sociale, di rispetto e valorizzazione delle differenze, di tutela dei diritti, di sviluppo delle opportunità e dei beni comuni.
    Dal 1989 lavoriamo perché gli anziani abbiano un futuro da protagonisti.

    L’AUSER si propone i seguenti valori-obiettivo:

    • Sviluppare il volontariato, le attività di promozione sociale, l’educazione degli adulti, la solidarietà internazionale, con particolare riferimento alle persone anziane e ai rapporti intergenerazionali.
    • Sostenere le persone, migliorarne la qualità della vita e dele relazioni, orientarle all’esercizio della solidarietà.
    • Difendere e sviluppare le capacità conoscitive e attive, anche residue delle persone.
    • Promuovere sul territorio reti associative e strutture di servizio a sostegno delle responsabilità familiari e di prossimità (buon vicinato) in sinergia con le istituzioni pubbliche.
    • Promuovere la cittadinanza attiva favorendo la partecipazione responsabile delle persone alla vita e ai servizi della comunità locale, alla tutela, valorizzazione ed estenzione dei beni comuni culturali e ambientali, alla difesa ed ulteriore sviluppo dei diritti di tutti.
    • Rinsaldare e rinnovare le comunità locali come realtà solidali aperte, plurali, inclusive.

    SCEGLI DI DESTINARE IL TUO 5 X MILLE AL VOLONTARIATO AUSER

    Codice Fiscale: 97321610582

    COME FARE